Sabato, 29/4/2017 | : : UTC+0
Consorzio Parco Alto Milanese
Consorzio Parco Alto Milanese

Il paesaggio tipico della zona interessata dall’area Parco segna il passaggio dall’alta pianura asciutta a quella bassa ricca di acque e risorgive.Fino alle soglie del 1500 il paesaggio presentava foreste e boschi d’alto fusto interrotti da macchie di brughiera. L’abbondanza del combustibile ligneo giustificava la forgiatura e la lavorazione dei metalli anche se la zona era lontana dalle sorgenti di estrazione del minerale. Dal ‘500 al ‘700 lo sfruttamento intensivo e i disboscamenti irrazionali trasformarono il territorio in una brughiera, con la conseguente scomparsa delle attività metallurgiche.
La mancanza di boschi alterò anche il microclima della zona, rendendo le estati calde ed afose.
Da questo periodo fino ai giorni nostri l’alta pianura perde la fisionomia rurale sostituita da un sempre maggior urbanesimo sia residenziale che produttivo.
Tra il dilagare degli edifici permangono ancora aree coltivate a frumento e mais alternate a prati, qualche gelso residuo interrompe l’orizzonte dei coltivi a testimoniare la fiorente bachicoltura del secolo scorso.